2017-11-03
Il Primo Vice Presidente Mehriban Aliyeva ha ricevuto una delegazione guidata dal Vicepresidente del Senato della Repubblica italiana Linda Lanzillotta.

Il 2 novembre il Primo Vice Presidente della Repubblica dell’Azerbaigian Mehriban Aliyeva ha ricevuto una delegazione guidata dal Vicepresidente del Senato della Repubblica italiana Linda Lanzillotta.

Mehriban Aliyeva ha ringraziato la Sen. Linda Lanzillotta per l’attenzione nei confronti dell’Azerbaigian. Accennando al XXV Anniversario dell’instaurazione delle relazioni diplomatiche tra l’Azerbaigian e l’Italia, che si festeggia quest’anno, Mehriban Aliyeva ha espresso soddisfazione per le buone relazioni che corrispondono ad interessi comuni.

Ha sottolineato che le nostre relazioni si sviluppano in diverse aree e si estendono soprattutto nel settore politico, economico ed umanitario e che l’Azerbaigian contribuisce alla sicurezza energetica dell’Europa, sottolineando che con la realizzazione del Corridoio Meridionale del Gas, l'Azerbaigian aumenterà ulteriormente il suo ruolo di garanzia della sicurezza energetica all’Europa. Ha dichiarato che l’Italia, in quanto parte del TAP, raggiunge un ottimo livello di cooperazione con l’Azerbaigian in questo settore. Mehriban Aliyeva ha affermato che finora il 60% dei lavori di costruzione del Trans-Adriatic Pipeline (TAP) sono stati conclusi e ha espresso fiducia per l’avvio del gasdotto nei tempi previsti.

Ha evidenziato con fermezza che le relazioni con l’Italia si stanno ampliando in diversi settori e che le potenzialità di un ulteriore sviluppo sono considerevoli e saranno senz’altro sfruttate efficacemente in futuro. Ha anche annunciato la possibilità di realizzazione di progetti umanitari che potrebbero avvicinare ulteriormente i nostri paesi e i nostri popoli.

Mehriban Aliyeva ha sottolineato che la visita del Vicepresidente del Senato in Italia darà un nuovo impulso in questa direzione.

La Vicepresidente del Senato Lanzillotta ha ringraziato per l’incontro ed ha ribadito che l’Italia è interessata allo sviluppo delle relazioni con l’Azerbaigian.